Tirol

Nel 1977 ci sono passato per la prima volta quando ancora non giudavo, poi sino al 2010 non ci sono piu tornato e da quell’anno ho iniziato a frequentarla, sempre piu spesso, anche per lavoro

ACHENSEE – Un lago, bellissimo a fine autunno in giornate limpide

HANTENNJOCH – Un passo di montagna, chiuso in stagione invernale. Ci sono passato letteralment eper “sbaglio” nel 2012, dovevo andare da un cliente che avevo conosciuto in Fiera, avevo solo l’indirizzio e non ero mai stato in zona. Mai fidarzi del Navigatore ad Occhi Chiusi, non lo faccio mai, ma in quella occasione ero in ritardo e ho accettato il rischio, sono comunque arrivato ma solo perchè la strada era ancora aperta. Dall’abitato di Imst, una deviazione sulla sinistra immette alla salita, lunga… adiscesa in alcuni punti ripida e panoramica immette nella valle del Lech. Da fare per Turismo…. non per lavoro 🙂

KITZBÜHEL – Famosa per lo Sci alpino, la attraverso spesso per lavoro, nel percorso che dal Passo Monte Croce, porta, attraverso il Felbertunnel al Tirolo dove vado per lavoro dalle tre alle sei volte l’anno. Tra il Felbertunnel e Kitzbuhel si sale un altro passo, il Pass Turm, nelle giornate limpide, dal posteggio che si trova a circa un km dal passo sio può godere di una vista panoramica sulla sottostante vallata. A Kitzbuhel mi sono fermato qualche volta per una passegiata in paese, sempre evitando i periodi turistici. Il centro storico è bello ed accogliente, da qui, risalendo una collina sopra il borgo piu antico si raggiungono due chiesette ed il cimitero che le circonda. In una occasione, dopo aver visitato le due chiesette di Sant’ Andrea e la piu piccola, ma non meno bella, Liebfrauenkirche passeggiavo per il cimitero godendomi i raggi di sole di fine ottobre ad un ammasso di foulard ha attratto la mia curiosità, erano bianchi, simili ai molti che ho visto nei monasteri buddisti, sotto ai foulard ed un nome ha riacceso la mia memoria, si lo avevo dimenticato che era nato qui, ma comunque non sapevo che fosse sepolto qui: PETER AUFSCHNEITER, il compagni di “Fuga” di HEINRCIH HARRER.

KUFSTEIN – L’ultima citta Austriaca prima del confine con la Germania viaggiando da Innsbruck in direzione Monaco di Baviera. Abbastanza grande. Ho potuto vermarmi in una unica occasione, approffittando di una passaggiata in centro. Il castello che la sovrasta appare interessante.

RATTENBERG – Un bellissimo paesino, ben restaurato, direttamente sulle sponde del fiume Inn. Una perla. Fi lascia la macchina all’ingresso del paese in unngrande posteggio a pagamento, e ci si incammina nel centro storico e nelle piccole viuzze laterali, con a possibilità di passeggiare anche sulla strada che costeggia il fiume

REUTTE – E’ diventata per me un punto di passaggio abituale quando passo in queste zone. Pochi km da Fussen in germania e dai castelli di Lodovico Secondo di baviera. Potendo cerco sempre di pernottare qui, ho casualmente trovato anni fa una meravigliosa B&B gestita da una signora gentilissima, e quando riesco a trovar eposto mi ci fermo sempre GINTERHOF per mangiare invece non c’è molta scelta, od almeno non ho trovato ancora nulla di speciale. A pochi km di distanza, dopo una leggera salita il Plannsee un bel lago, spesso chiacciato in inverno, con una darsena per piccole barce ed alcuni camping. Lungo la salita che porta al Lago, un sentiero permette di scendere e raggiungere alcune cascate. Uscendo invece dal paese in direzione IMST, a pochi km la possibilità di saleire al castello che dalla cima di una montagna sovrasta la citta, per chi non soffre di Vertigini, dal 2014 è stato aperto il HIGLINE 179, un “ponte tibetano” lungo 400m che attraversa la vallata in cui passano treno e statale, per chi invece ha il mio problema… “Vorrei ma non Posso!” Da Reutte, per chi ha tempo e piacere di camminare nella natura, suggerisco il NATURPARK TIROLER LECH, comprende la valle dell’omonimo torrente che scende a Reutte da Wart in Voralberg. Una bellissima valle per passeggiate ed escursioni.

SCHWAZ – Un punto fisso nei miei viaggi per o da Tirolo e Voralberg. Una graziosa cittadina direttamente sul Fiume Inn, con un centro storico ben conservato. Si gira in poco tempo, ma nella bella stagione una pausa nel Parco Cittadino dietro alla chiesa parocchiale e doverosa

Torna a AUSTRIA

Torna a PRINCIPALE