Puglia 2012

Abbiamo cambiato una delle macchine da un mese e decidiamo di provarla.   Domenica mattina, partiamo al mattino presto, arriveremo a Trani per le 16 circa con 38 gradi! È metà luglio, io odio il caldo.     L’alberghetto, prenotato tramite un noto sito online, sulla base delle informazioni da questo pubblicate, si rivela pietoso con l’aria condizionata scomparsa.   Una doccia a temperatura ambiente e via a guardare le bellezze per distrarci. Un giro attorno al Monastero Santa Maria di Colonna, poi lungo la Baia del Pescatore e giù lungo il lido, prima di rientrare all’albergo. La levataccia mattutina, gli 860km, il caldo hanno lasciato il segno! Rientriamo a riposare una mezz’ora prima di uscire per cena.  “Mare uguale Pesce” pensiamo, non come quello di Laguna delle nostre zone, pesce di mare.     Sarà stato di mare, ma…. sarebbe stata meglio una bistecca! Passeggiando sul lungomare leggiamo sulla porta di un ristorantino “nuova apertura”, di solito le nuove aperture sono ben invitanti, si,  ….. di solito!  Ci fanno accomodare dove vogliono loro nonostante il ristorante sia vuoto dicendoci che i tavoli sono riservati, insistono per recitare il menù dandomi la sensazione di proporre cosa loro vogliono, senza fornire informazioni dei prezzi, al contrario agli unici 2 clienti che arriveranno dopo di noi, proporranno cose diverse che a noi non avevano recitato.   Il prezzo sarà assurdo, il pesce era pessimo: si chiamava “L’Olimpo dei Mari”, se si fosse chiamato “Montecalvo della Discarica” come sarebbe stato?   Tra l’albergo e l’imitazione di ristorante siamo delusi, e dobbiamo trascorrere ancora una serata ed una notte, dormiamoci sopra che è meglio (Il ristorante mi hanno detto che è stato chiuso poco tempo dopo, selezione naturale?)

16.07 Lunedì, La colazione, inclusa nel prezzo, è in linea con l’ambiente: Cappuccino, fette biscottate in confezione bar e marmellata industriale; per noi abituati alle colazioni anglosassoni, è una cosa terribile! L’appuntamento alla ditta è in tarda mattinata decidiamo allora di raggiungere il Centro alla ricerca di un Caffe/Pasticceria dove disintossicarci. Trovo posteggio in Piazza Repubblica e da qui ci addentriamo nel centro: bello, discretamente curato, tranquillo, si gira con piacere. Stanno preparando le luminarie per una festa, ottimo il cappuccino buone le pastine e le brioches, ora sono pronto per andare al Lavoro!  Raggiungiamo la ditta dove ho appuntamento con una persona cordiale, piacevole, ma le ditta è deserta, nessuna attività :-O , ci dice che “è estate e che iniziano nel pomeriggio”, sono basito!  Parliamo della produzione e della mia precedente pessima esperienza con altro fornitore della zona. Non mi trasmettono una grande fiducia, ma cosa son venuto a fare qui? A vedere Trani mi dico, ok, allora torniamo a Piazza Repubblica, ritroviamo subito il posteggio e via di nuovo a passeggiare lungo Il Porto fino la Cattedrale, è molto bella come la cripta e l’interno. Fotografo tranquillamente, è una bella posizione, affacciata sul mare. Dopo un lungo pomeriggio a passeggio, in serata rientriamo all’albergo, che supplizio! Doccia tiepida, ci cambiamo: è ora di cenare. Siamo abituati a non pranzare, ma a cenare presto, ci dobbiamo adattare agli orari che qui sono diversi. Percorriamo il Lungomare Colombo, guardando ristoranti che non ci ispirano e passando oltre, sino a quando, arriva l’ispirazione ed entriamo, perplessi dall’esperienza della sera precedente. Ci guardiamo attorno e ci invitano ad accomodarci, “dove preferiamo” siamo i primi clienti e possiamo scegliere ci dicono; “siamo ancora a Trani?” domando ed il titolare, sveglio, capisce che qualche cosa ci frena ed inizia a chiacchierare informandosi, apprende così che siamo “Lagunari” e sa di cosa parliamo, gli raccontiamo allora la pessima esperienza della sera precedente e, dopo essersi informato anche sui nostri gusti, prende le ordinazioni e ci propone anche di provare qualche cosa che la sera prima ci aveva delusi, ovviamente il tutto compare sul menù che ci presenta. Il risultato della serata sarà il nostro riappacificamento con la Città: ottima cena accompagnata da buon vino con bel servizio e prezzo inferiore a quello della sera precedente. Grazie per la cortesia, dimenticavo, il Ristorante era il FALCONE !

17.07 Martedì, si riparte alla volta di casa, ma prima di partire devo vedere dal vero quanto rappresentato sulle monetine da 1 centesimo! Pochi km e lo raggiungiamo. Ho detto vederlo, non Visitarlo, è tardi! Percorreremo altri 860km e domani dobbiamo lavorare. Come se non bastasse, trascorreremo 1h fermi in coda in autostrada per un incendio che si è sviluppato ai bordi il cui fumo si addensa sull’autostrada.  Che ci son venuto a fare?  A Mangiare ottimo pesce, ma solo alla seconda serata ed a guardare il panorama attorno a Castel del Monte.

Torna a PUGLIA

Torna a ITALIA