Crete Senesi

La Val d’Orcia è una delle zone della Toscana che preferisco, In questa includo in modo grossolano la zona compresa tra Arbia, Rapolano, Sinalunga, Pienza e Buonconvento.  Zona che visito spesso per motivi di lavoro, solitamente pernottando a Rapolano o nella zona di Monte San Savino, in alcuni casi per due o tre notti a Chiusure, nel comune di Asciano.A Rapolano Terme o Serre di Rapolano non ho mai dedicato molto tempo, ho invece conosciuto Chiusure, per visitare l’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore cercando anche l’occasione di partecipare ad una funzione religiosa dei Monaci Benedettini che intonano Canti Gregoriani. Nel settembre 2018 ho per la prima volta visitato l’Abbazia, e scoperto come, i dintorni di Chiusure offrano paesaggi stupendi e paesi belli e fuori dal mondo, primo tra tutte il borgo di Chiusure.       

ASCIANO – Vale la pena di fare una passeggiata, anche una buona mangiata. Ci sono stato invitato in una occasione mangiando della ottima carne. Asciano è piccola, ma con scorci interessanti, lungo tutto il Corso Matteotti e, deviando da questo, anche l’area di Piazza del Grano e le vicine “Fonti Lavatoie”.

CHIUSURE – Piccolo e splendido, borgo in Comune di Asciano. Da quando l’ho scoperto cerco di tornarci ad ogni occasione e per lavoro di occasioni ne capitano! Il monastero di Monte Oliveto Maggiore è la struttura più frequentata mentre il Paese è la struttura più mi piace, gli abitanti sono quelli che la rendono così. Mangiare un panino alla bottega di generi alimentari chiacchierando con la titolare rilassa, così come è stato divertente, alla prima occasione, sedersi ai tavolini del negozio, assieme ad abitanti ed una signora “naturalizzata” e sentir raccontare gli aneddoti legati ad un film girato negli anni Sessanta. Buono è cenare alla Locanda PARADISO od alla TERRAZZA e poi,  dopo cena, passeggiare fino al Giardino che dal punto più alto del paese offre un panorama che spazia dall’Amiata, ad Asciano, passando per Siena, il tutto prima di rientrare a riposare all’agriturismo LE PIAZZE, in attesa della prima colazione, con cui iniziare la mattina dopo. Altrettanto piacevole è stato l’ultimo soggiorno al PICCOLO HOTEL SAN VALENTINO ad un paio di km dal Paese, sulla strada che conduce a Buonconvento, ma isolato e circondato da vegetazione.

MONTE OLIVETO MAGGIORE – L’Abazzia la si può raggiungere a piedi, dall’abitato di Chiusure sono un paio di km, per chi preferisce arrivarci in macchina, prima dell’ingresso ci sono alcuni posteggi, quello all’ingresso è gratuito negli orari delle funzioni. L’abbazia si vede dal paese che si trova su una collina più in alto. E’ stata ristrutturata dopo, ristrutturato dopo periodi di abbandono.

Molto bella la Sala del Refettorio, Interessante la sala della Farmacia ricavata nella Biblioteca, interessanti gli affreschi nel chiostro che conduce alla chiesa, nella quale da ammirare la Sacrestia con il leggio in legno che si vede al centro e le stupende le lavorazioni ed intagli delle sedute nella chiesa; e che dire delle funzioni? i Vespri e la Compieta a cui ho assistito, sono le Funzioni Religiose che da sole valgono la visita, funzioni celebrate dai Monaci che intonano Canti Gregoriani, alle quali è possibile assistere, senza dimenticare che sono Funzioni Religiose. All’esterno della chiesa, un vialetto alberato conduce al Cimitero dei religiosi, passando davanti alla struttura. Nella struttura è possibile pernottare in un apposito settore della foresteria, accordandosi con la Congregazione. Prima della chiusura una visita al negozio dell’Abbazia è per me un obbligo, per uscire dopo aver acquistato le Caramelle e il “Flora” prodotti dai Monaci.

MONASTERO S. ANNA DI CAMPRENA – Un Monastero, utilizzato come Agriturismo.

Per chi arriva da Pienza in direzione Montisi e Trequanda, una piccola deviazione a sinistra, all’altezza di un bel Abbeveratoio, permette di inoltrarsi lungo una piccola stradina ombreggiata che in circa un km porta ad un ampio spiazzo tra il Monastero ed il piccolo cimitero dove si può posteggiare. Da qui, lungo una stradina costeggiata da cipressi si raggiunge l’ingresso della chiesa. Il portone che rimane a destra dell’ingresso della chiesa immette in un androne dove c’è la reception, procedendo si accede al chiostro e percorsa circa la metà di questo, nella stanza del Refettorio, alcuni splendidi affreschi del “Sodoma”. Poco segnalati e poco fruibili: l’accesso possibile solo tra le 16 e le 18. Nella vicina chiesa alcuni vecchi Confessionali hanno attratto la mia attenzione. Nei pressi dello spazio adibito al posteggio un piccolo cimitero.

MONTISI – Un altro paesino stupendo, arroccato su una collina, stretto attorno al corso principale ed a circa metà di questo, una salitella conduce alla Pieve ed al borgo più vecchio, accanto alla chiesa una terrazza, dalla quale i paesaggi sui tetti del paese invita ad una sosta.

L’ho trovato casualmente, rientrando da un giro in Val D’Orcia e cercando un posto per prendere un Caffè prima di raggiungere Chiusure per cena. Averlo saputo prima avrei deciso di cenare Qui! Affascinante passeggiare per il paese, dopo aver lasciato la macchina in un posteggio. Purtroppo ci sono arrivato dopo le 18 e quasi tutto era chiuso, ma è stato subito inserito come meta da rivisitare. Pochi km più a sud di Montisi, una piccola deviazione dalla strada principale conduce alla Pieve di Santo Stefano Cennano, l’ho trovata chiusa, ma appare interessante.

PANORAMI SULLE CRETE – Sono sicuro di non averli ancora visti tutti e che neanche riuscirò a conoscerli tutti, di certo, girando le strade della zona punti paesaggistici ne si trovano molti. Percorrendo la strada che da Asciano porta a Chiusure lungo la Provinciale del Pecorile (direzione Sud), oppure in direzione Nord, lungo la Provinciale 438 che porta ad Arbia, dove si trovano anche alcuni spiazzi per lasciare la macchina, e prima di scendere ad Arbia il panorama si spinge sino a Siena. Mi è piaciuto anche il percorso da Chiusure verso San Giovanni d’Asso e quello verso Trequanda, con belle deviazioni su stradine laterali.

Deviazioni che si possono percorrere a piedi od in bicicletta, permettendo di conoscere angoli altrimenti non visibili, quali ad esempio la struttura antica in cui c’è l’agriturismo Belsedere od il Castello di Gallico.

RAPOLANO – Una località termale, una località con alcune antiche cave di travertino, ed altre più recenti ancora in uso (interessante avere la possibilità di entrarci).

Torna a TOSCANA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...